Istanze disponibili all’interno dello sportello

Pagamento di diritti, oneri ed imposta di bollo

Elenco degli allegati e moduli compilabili

Elenco degli interventi disponibili nello sportello

Modulistica

.:: Copyright© Comunità Montana di Valle Trompia - All rights reserved ::.

.:: Copyright© Comunità Montana di Valle Trompia - All rights reserved ::.

Lo Sportello telematico unificato  |  Diritti e Privacy

Sistema realizzato da GLOBO srl - info@globogis.it - Viale Europa, 17/B - Treviolo - Bergamo

Attività ad inquinamento atmosferico scarsamente rilevante

Con decreto n. 14649 del 22.11.2017 della Presidenza, in accordo con la Direzione Generale Sicurezza, Protezione Civile e Immigrazione, Regione Lombardia, proroga ufficialmente fino al 22.05.2018 l'obbligatorietà di utilizzo dell'Applicativo MUTA.

 

Si rimanda per i dettagli all'informativa Regionale.

 

Si ricorda pertanto, che come previsto dai Regolamenti Comunali, continua pertanto ad essere obbligatorio anche per le istanze Sismiche, l'utilizzo dello Sportello Telematico della Valle Trompia.

Descrizione dell'istanza
Cos'è: 

Impianti ed attività ad inquinamento scarsamente rilevanteL'inquinamento atmosferico scarsamente rilevante è riferito alle emissioni prodotte dagli impianti e dalle attività definiti dall'articolo 272, comma 1 del Decreto Legislativo 03/04/2006 n. 152 ed elencati alla Parte I dell'Allegato IV alla Parte V del medesimo decreto.
Ne sono esempi laboratori odontotecnici, laboratori orafi, lavorazioni tessili, cucine e rosticcerie, panifici e affini, stirerie, esercizi in cui viene svolta attività estetica, parrucchieri, estetisti, officine meccaniche, autolavaggi, serre, ecc.
Per questo tipo di emissioni il gestore deve comunicare al SUAP, prima o contestualmente all'avvio dell'attività o dell'impianto, di ricadere nell'elenco delle emissioni scarsamente rilevanti, in applicazione della Deliberazione della Giunta Regionale 29/10/2001, n. 7/6631, del Decreto del Dirigente dell'Unità Organizzativa 23/12/2011, n. 12772 e della Deliberazione della Giunta Regionale 18/07/2012, n. 9/3780.

Se non viene effettuata la comunicazione il gestore incorrerà nelle sanzioni previste dall'articolo 279, comma 3 del Decreto Legislativo 03/04/2006 n. 152.

Documentazione richiesta per la presentazione dell'istanza
Informazioni sull'istanza
Pagamenti: 

Il procedimento potrebbe prevedere il pagamento degli oneri istruttori previsti dalla Città metropolitana o Provincia.

Iter del procedimento: 

La comunicazione ha validità immediata.

Bovegno

Bovezzo

Brione

Caino

Cellatica

Collebeato

Collio

Concesio

Gardone
Val Trompia

Irma

Lodrino

Lumezzane

Marcheno

Marmentino

Nave

Ospitaletto

Pezzaze

Polaveno

Sarezzo

Tavernole
Sul Mella

Villa Carcina